* * * *

Privacy Policy

Blog italiano

Clicca qui se vuoi andare al blog italiano su Lazarus e il pascal.

Forum ufficiale

Se non siete riusciti a reperire l'informazione che cercavate nei nostri articoli o sul nostro forum vi consiglio di visitare il
Forum ufficiale di Lazarus in lingua inglese.

Lazarus 1.0

Trascinare un file nel programma
DB concetti fondamentali e ZeosLib
Recuperare codice HTML da pagina web
Mandare mail con Lazarus
Stabilire il sistema operativo
Esempio lista in pascal
File INI
Codice di attivazione
Realizzare programmi multilingua
Lavorare con le directory
Utilizzare Unità esterne
TTreeView
TTreeview e Menu
Generare controlli RUN-TIME
LazReport, PDF ed immagini
Intercettare tasti premuti
Ampliare Lazarus
Lazarus e la crittografia
System Tray con Lazarus
UIB: Unified Interbase
Il file: questo sconosciuto
Conferma di chiusura di un applicazione
Liste e puntatori
Overload di funzioni
Funzioni a parametri variabili
Proprietà
Conversione numerica
TImage su Form e Panel
Indy gestiore server FTP lato Client
PopUpMenu sotto Pulsante (TSpeedButton)
Direttiva $macro
Toolbar
Evidenziare voci TreeView
Visualizzare un file Html esterno
StatusBar - aggirare l'errore variabile duplicata
Da DataSource a Excel
Le permutazioni
Brute force
Indy 10 - Invio email con allegati
La gestione degli errori in Lazarus
Pascal Script
Linux + Zeos + Firebird
Dataset virtuale
Overload di operatori
Lavorare con file in formato JSON con Lazarus
Zeos ... dietro le quinte (prima parte)
Disporre le finestre in un blocco unico (come Delphi)
Aspetto retrò (Cmd Line)
Lazarus 1.0
Come interfacciare periferica twain
Ubuntu - aggiornare free pascal e lazarus
fpcup: installazioni parallele di lazarus e fpc
Free Pascal e Lazarus sul Raspberry Pi
Cifratura: breve guida all'uso dell'algoritmo BlowFish con lazarus e free pascal.
Creare un server multithread
guida all'installazione di fpc trunk da subversion in linux gentoo
Indice
DB concetti fondamentali e connessioni standard
Advanced Record Syntax
DB concetti fondamentali e DBGrid
DB concetti fondamentali e TDBEdit, TDBMemo e TDBText
Advanced Record Syntax: un esempio pratico
Superclasse form base per programmi gestionali (e non)
Superclasse form base per programmi gestionali (e non) #2 - log, exception call stack, application toolbox
Superclasse form base per programmi gestionali (e non) #3 - traduzione delle form
Superclasse form base per programmi gestionali (e non) #4 - wait animation
Un dialog per la connessione al database:TfmSimpleDbConnectionDialog
Installare lazarus su mac osx sierra
immagine docker per lavorare con lazarus e free pascal
TDD o Test-Driven Development
Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Aprile 16, 2024, 10:37:09 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

63 Visitatori, 0 Utenti

Autore Topic: Nuovi standard per la programmazione  (Letto 693 volte)

DragoRosso

  • Scrittore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1266
  • Karma: +43/-0
  • Prima ascoltare, poi decidere
Nuovi standard per la programmazione
« il: Febbraio 29, 2024, 08:52:23 pm »
Ciao a tutti,
posto i seguenti link (che potrete leggere anche con uno dei classici traduttori) perchè rappresentano una possibile linea di discontinuità con il passato.
Ciò che andrete a leggere rappresenta una linea guida discussa nella "Casa Bianca", ossia dalla presidenza degli Stati Uniti d'America, e che potrebbe portare rappresentare un bel terremoto nel mondo dell'informatica.

https://www.whitehouse.gov/oncd/briefing-room/2024/02/26/press-release-technical-report/

https://www.whitehouse.gov/wp-content/uploads/2024/02/Final-ONCD-Technical-Report.pdf

https://alexgaynor.net/2019/aug/12/introduction-to-memory-unsafety-for-vps-of-engineering/

Ci sono diversi punti di riflessione, ed è anche "curioso" leggere come alcuni aspetti sono stati presentati.

Ci aggiorniamo con eventuali commenti.
:) Ogni alba è un regalo, ogni tramonto è una conquista :)

xinyiman

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3249
  • Karma: +12/-0
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #1 il: Marzo 01, 2024, 08:23:02 am »
Devo dire, che questo studio sfiora il ridicolo. Qui non si tratta di c o c++ ma di pessimi programmatori.
L'accesso libero alla memoria ha anche i suoi vantaggi, ad esempio ottimizzare e velocizzare determinate procedure.
Ora far passare i due linguaggi di programmazione più performanti al mondo come i due untori del settore è tipico di chi non sa fare il suo mestiere o lo fa come cattive intenzioni.
Ieri è passato, domani è futuro, oggi è un dono...

DragoRosso

  • Scrittore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1266
  • Karma: +43/-0
  • Prima ascoltare, poi decidere
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #2 il: Marzo 01, 2024, 09:15:15 am »
@xinyman
Ti dò pienamente ragione, e il fatto che vengano proposti (anzi proposto ...) degli esempi di "buon" linguaggio mi fà pensare a un qualcosa di veramente "malizioso" e malevolo.

Anche a me non piacciono alcuni di quei linguaggi (vedi C, C++, JS, ...) ma da qui a dire che sono la perdizione della società ce ne vuole...

E come tutte le cose, concordo con te che lo strumento non è buono o cattivo, è chi lo usa che fà la differenza, fermo restando alcune peculiarità comunque discutibili.

Non ho letto tutto ciò che è stato pubblicato, però concordo su una cosa: ci dovrebbe essere un pò più di selezione nell'uso dei software .... come fare in maniera "universale" non lo sò, ma sò che molto spesso soprattutto nelle amministrazioni pubbliche vengono usati SW che fanno pena (ed è un eufemismo), lontani anni luce dalle buone pratiche che si dovrebbero usare.

A parte le amministrazioni pubbliche, anche nel privato ho visto "robe" che neanche ai tempi del commodore 64 vidi.

Qui ci vorrebbe un ragionamento di larghe vedute, ma il panorama è talmente variegato che la vedo veramente dura anche solo a pensarci.
:) Ogni alba è un regalo, ogni tramonto è una conquista :)

bonmario

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1300
  • Karma: +10/-1
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #3 il: Marzo 01, 2024, 01:33:38 pm »
Non ho letto tutto ciò che è stato pubblicato, però concordo su una cosa: ci dovrebbe essere un pò più di selezione nell'uso dei software .... come fare in maniera "universale" non lo sò, ma sò che molto spesso soprattutto nelle amministrazioni pubbliche vengono usati SW che fanno pena (ed è un eufemismo), lontani anni luce dalle buone pratiche che si dovrebbero usare.

Secondo me il problema è che chi compra difficilmente usa il software che compra, o comunque prima di comprare non chiede nulla a chi poi dovrà subire la sua decisione.
Io lavoro nel privato, e fino a pochi anni fa, usavamo OpenOffice in tutta l'azienda. Per quanto riguarda me, ed i miei colleghi con cui lavoro tutti i giorni, era perfetto.
Probabilmente ad altri, che lavorano sì per la stessa azienda, ma fanno lavori diversi, dava problemi.
Alla fine siamo passati tutti alla suite Office di Microsoft Sharepoint.

Per quanto mi riguarda, e per i miei colleghi più stretti, siamo passati dall'usare un prodotto gratuito, con grande produttività, ad usarne uno a pagamento che non fa altro che farci perdere tempo ... in sostanza è stato un grande affare!!!

Ciao, Mario

nomorelogic

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2870
  • Karma: +20/-4
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #4 il: Marzo 01, 2024, 06:01:20 pm »
a proposito di OpenOffice e LibreOffice

mi è tornato in mente questo vecchio link del 2020
si tratta di una lettera aperta che quelli di LibreOffice hanno scritto a quelli di OpenOffice

molto interessante :)

https://blog.documentfoundation.org/blog/2020/10/12/open-letter-to-apache-openoffice/



Edit:
a 4 anni di distanza
OpenOffice sono passati dalla 4.1 alla 4.1.15 (del 2023-12-22)
LibreOffice sono passati dalla 7.0 alla 7.6.5.2 (del 27-Feb-2024), fonte https://downloadarchive.documentfoundation.org/libreoffice/old/

quindi le cose stanno proprio come scritto in quella lettera...

« Ultima modifica: Marzo 01, 2024, 06:06:47 pm da nomorelogic »
Imagination is more important than knowledge (A.Einstein)

DragoRosso

  • Scrittore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1266
  • Karma: +43/-0
  • Prima ascoltare, poi decidere
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #5 il: Marzo 01, 2024, 06:21:22 pm »
Uhmm, ti sei perso qualcosa .... LibreOffice è alla versione 24.2.1  ;) ;D
:) Ogni alba è un regalo, ogni tramonto è una conquista :)

nomorelogic

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2870
  • Karma: +20/-4
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #6 il: Marzo 01, 2024, 06:51:34 pm »
Uhmm, ti sei perso qualcosa .... LibreOffice è alla versione 24.2.1  ;) ;D

no, ci sono 2 versioni
la "vecchia", 7.x, è la stabile dove mancano le nuove caratteristiche

la "smart", 24.x, contiene le ultime migliorie e va molto più veloce come ciclo di rilascio
in cambio ci si può trovare qualche bug

Imagination is more important than knowledge (A.Einstein)

DragoRosso

  • Scrittore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1266
  • Karma: +43/-0
  • Prima ascoltare, poi decidere
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #7 il: Marzo 05, 2024, 08:50:06 am »
Bhè, buone nuove  ;D

Hanno aggiornato la lista dei linguaggi "Memory Safe" e .... (suoni di rulli di tamburi) .... è comparso il PASCAL  ;D  :D

Questo è il PDF aggiornato https://media.defense.gov/2023/Apr/27/2003210083/-1/-1/0/CSI_SOFTWARE_MEMORY_SAFETY_V1.1.PDF

In particolare si noti:

Citazione
These inherent language features protect the
programmer from introducing memory management mistakes unintentionally. Examples
of memory safe language include Python®, Java®, C#, Go, Delphi/Object Pascal, Swift®,
Ruby™, Rust®, and Ada.

Finalmente è stato reso onore al Pascal.
:) Ogni alba è un regalo, ogni tramonto è una conquista :)

Stilgar

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2382
  • Karma: +10/-0
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #8 il: Marzo 07, 2024, 09:52:16 am »
 ;D ;D ;D ;D ;D ;D
Al mondo ci sono 10 tipi di persone ... chi capisce il binario e chi no.

nomorelogic

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2870
  • Karma: +20/-4
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #9 il: Marzo 07, 2024, 10:03:04 am »
volevo aggiungere che il pascal è piazzato benissimo anche tra i linguaggi green

C'è stato uno studio di un ricercatore portoghese che ha presentato all'International Conference on Software Language Engineering del 2017 un documento con i risultati della ricerca.

Il documento lo trovate qua:
https://greenlab.di.uminho.pt/wp-content/uploads/2017/10/sleFinal.pdf

In allegato anche una tabella comparativa dei linguaggi di programmazione molto interessante.

Sembra che il Pascal anche su questo piano sia uno dei migliori ;D
Imagination is more important than knowledge (A.Einstein)

Stilgar

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2382
  • Karma: +10/-0
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #10 il: Marzo 07, 2024, 10:04:13 am »
Sbaglio o sta cosa del pascal "green" ne abbiamo parlato qualche annetto fa? ;D ;D ;D
Al mondo ci sono 10 tipi di persone ... chi capisce il binario e chi no.

nomorelogic

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2870
  • Karma: +20/-4
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #11 il: Marzo 07, 2024, 10:10:57 am »
può darsi, è una cosa che mi è rimasta impressa  ;D

e poi essendo uno studio del 2017, con il 2024 ne avrò parlato almeno 7 volte  ;D ;D ;D
Imagination is more important than knowledge (A.Einstein)

Stilgar

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2382
  • Karma: +10/-0
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #12 il: Marzo 07, 2024, 10:12:10 am »
Diciamo che la battuta era "con sta follia green, metteranno fuori legge i linguaggi interpretati?"
 ;D ;D
Al mondo ci sono 10 tipi di persone ... chi capisce il binario e chi no.

nomorelogic

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2870
  • Karma: +20/-4
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #13 il: Marzo 07, 2024, 10:17:45 am »
magari non fosse una battuta!!!  ;D ;D ;D
Imagination is more important than knowledge (A.Einstein)

tito_livio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 146
  • Karma: +3/-0
Re:Nuovi standard per la programmazione
« Risposta #14 il: Marzo 08, 2024, 06:49:06 pm »
A proposito di Pascal, che credo sia utilzzato principalmente con Delphi e Lazarus.
Che voi sappiate, ma in quali campi di applicazione viene usato?
Lo usano per fare programmi un po' di ogni tipo o si è diffuso di più in certi ambiti?
Grazie e ciao a tutti.

 

Recenti

How To

Utenti
  • Utenti in totale: 785
  • Latest: gmax
Stats
  • Post in totale: 18769
  • Topic in totale: 2232
  • Online Today: 95
  • Online Ever: 900
  • (Gennaio 21, 2020, 08:17:49 pm)
Utenti Online
Users: 0
Guests: 63
Total: 63

Disclaimer:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.